sicuri che sia sicuro?

24 Nov

La mia azienda è precisa. Ci tiene alla sicurezza dei lavoratori. Quindi ci ha fatto fare un corso, di cui ora ho anche il fantastico diploma su pergamena finta, checculo.
Ve ne metto a parte, sia mai vi servisse.

Il simpatico omino incaricato di tenere il corso, che sembra uscito da un documentario anni 50, tenta di fare il simpatico

"allora, prima di iniziare, facciamo un po’ di conoscenza… così, per rendere il clima informale…" (brusco cambio di tono, passiamo all’inquisizione) "lei, per esempio!"

io: "iiiio?"

"perchè non ha mai fatto questo corso? Da quanto tempo è assunta?"

"dal dicembre 2007…"

"e ancora non ha mai fatto il corso?!"

[eh, io lo volevo fa’, ma m’è morto il porco…]
"eeeeemmm non me l’han fatto fare…"

"ma è obbligatorio!"

"eeeeehmmm ne ho fatto uno online"

"ma non è la stessa cosa!"

"eeeeeemmm sono stata circa un anno in maternità!"

[rabbonendosi] "ah, ecco, sarà quello"

(sarà quello, sì. Lascia fa’ che in maternità ci sono andata a giugno 2009)

Dopodichè, inizia il corso. Comincia facendoci sentire in colpa: "in italia ogni persona, inclusi i neonati, ha una spesa di 500€ annui per la sicurezza sul lavoro"

Dopodichè, per illustrare meglio cosa si intenda con "sicurezza sul lavoro" ci mostra una slide in cui si vede un EX VOTO (sì, un ex voto) a pastello, in cui un lavoratore precipita da un’implcatura. Così, per fare allegria e ricordare che per salvarsi serve un miracolo.

Poi ci spiega le basi, con tanto di slide e di spiegazione di buoni 5 minuti: "quando diciamo imprenditore, intendiamo chi dà lavoro, mentre quando diciamo lavoratori, intendiamo gli impiegati" – fischia, lo sapevo che questo corso sarebbe stato utilissimo!!

Si prosegue con simpatici consigli:

 "se rimuovete un estintore c’è una grossa multa, eh, poi non dite che non vi avevo avvertito! E se l’estintore lo usate per tenere aperta una porta antincendio, si va nel penale! Eh! E poi per omicidio colposo si rischia meno, da 3 a 5 anni di carcere… tutto sommato…" (tutto sommato?!)

"le pareti, anche le pareti, devono essere IGIENICAMENTE A POSTO" …ahaaah, meno male che c’è sto corso… CHEVVORDI’? devo passare il lysoform sui muri tutte le mattine?!

Una cosa a cui non avreste mai pensato: "una donna può portare max 20 Kg di carico" (c’è anche la figurella con la donna che porta uno scatolone) "se il carico è ingombrante, o pesa troppo, vi raccomando di farvi aiutare, o di chiedere un carrello" – su questa la responsabile IT, che gira tutto il giorno con computer impilati in braccio, s’è fatta una grossa risata

"ci sono sostanze che vanno maneggiate solo da personale specializzato" – pensavate al tritolo? alle medicine? No! "per esempio, il toner della fotocopiatrice o le cartucce della stampante" – qui a ridere ero io, alla grande.

(dopo circa un’ora di disamina storica di TUTTE le leggi sulla sicurezza sul lavoro dall’invenzione del fuoco ad oggi)

E’ COLPA TUA! "le morti sul lavoro sono dovute principalmente all’incuria dei lavoratori, che non seguono le norme… e invece le norme bisogna seguirle, se no si va incontro a qualche disgrazia che non si può mettere rimedio (tipo scordare la grammatica)"
"ecco, ad esempio, pensate ai minatori in cile…" (porelli, stavano sotto ed era pure colpa loro) "oppure a quella fabbrica di torino… quella tedesca… la ThyssenKrupp!" (no, davero davero????)

LA STORIA DELLE AMPUTAZIONI

"pensate a charlot alla catena di montaggio, a volte bastava un NONNIENTE e si tagliava la mano!"
"quanti falegnami coi capelli bianchi hanno le dita UN PO’ SMUSSATE!"
"nelle fabbriche c’è il rischio di essere BEVUTI dalla macchina stessa…"

PER OGNI PROBLEMA, LA SOLUZIONE

"se ci sono dei problemi DI VISTA ci sono dispositivi DI PROTEZIONE, come ad esempio LA PEDANA POGGIAPIEDI"

SCHIZOFRENIA FOR DUMMIES

"il salumiere quando assume l’assistente c’ha il cappello, come Eduardo nelle sue commedie, ed è il datore di lavoro. Quando sta al banco a servire è un lavoratore. Ma se c’è l’aiutante, superata la fase d’assunzione, è sia lavoratore ma anche dirigente, e dà indicazioni sulla sicurezza"

FIDUCIA NEL MANAGEMENT DELLA MIA AZIENDA

"Se io sono l’amministratore delegato di Newacme, e assumo una persona per operare al VIDEOTERMINALE, ma questa persona è NON VEDENTE, il MEDICO dirà che non è idonea a lavorare al videoterminale"

VEDO LA GENTE MORTA

"dunque all’ilva di taranto… alla catena n° 5 della fonderia sono morti degli operai… dov’era, a taranto o a brindisi? mi sa a brindisi… no, mi confondo perchè ce stanno tanti morti…"

AH, ORA SONO PIU’ TRANQUILLA

"in questo palazzo c’era un forte rischio elettromagnetico per via delle antenne telefoniche sul tetto… però non le ha messe Newacme, ma il proprietario del palazzo"

SICUREZZA DOMESTICA – ALTRESI’ NOTO COME "NON ENTRATE IN QUELLA CASA"

qui il formatore ha fatto una digressione che ho trascritto esattamente tal quale: entrate nel delirio con me:

"anche io per i prodotti in casa… per questo vi chiedevo prima dei prodotti di pulizia… anche mia moglie, per dire, ecco, uno dice ‘è tua moglie…’
mia moglie ha comprat… e io gl’ho detto ‘ma tu non hai visto che dietro c’è scritt…’ ‘no!’
ecco, e poi perchè, dice, si deve vedere, c’è una ics, una specie di croce… le indicazioni… per esempio bisogna indossare delle mascherine, o le CIABATTE ELETTRICHE…
insomma INVITO TUTTI, SPOSATI O NON SPOSATI, a leggere le etichette dei prodotti di pulizia.
Perchè per esempio se uno apre uno sverniciatore col cacciavite, quello può esplodere"

povera moglie del signore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: