no ma non è permalosa

15 Mar

Come certamente saprete, il Talismano della Felicità di Aduccia nostra non era il solo libro di cucina della sua epoca.

Ma Ada era magnanima, non le importava affatto della “concorrenza”.

Tutti liberi di acquistare, consultare e seguire i libri di cucina che meglio si ritenessero opportuni.

Lo si evince chiaramente dall’introduzione che fa al capitolo sulla

Pasticceria

Anche in questa parte del nostro lavoro [sì, Ada si dava del “noi” come Otelma] facciamo grazia [leggasi: risparmiamo] alle lettrici del cosiddetto “pezzo di bravura” che tutti o quasi tutti [perché mica penserete che io stia a leggere tutte le c… retinate che pubblicano gli altri, vero?] gli autori si ostinano [cattivi!] implacabilmente [perfidi!] a propinare a coloro che li leggono [e d’altro canto se siete così idioti da comprare i loro libri, ve lo  meritate]

Non ci sarebbe difficile dettare [perché, pensavate che lo battessi a macchina da sola, ‘sto tomo? E secondo voi gli elfi domestici che ci stanno a fare?!] una dozzina e anche più pagine dense di notizie storiche, di aneddoti e citazioni riguardanti l’evoluzione dell’arte dulciaria dalle origini ad oggi [che, ve pensate che non la so?! AH! Tzè!]

Ne facciamo volentieri a meno, convinti che le afflizioni non mancano mai ed è inutile procurarne delle nuove a sé e agli altri [ahr ahr. Son spiritosella. Ahr.]

[ci avevate creduto? Pensavate non sproloquiassi? MADDECHE’. Sproloquio, sproloquio, volevo solo dirvi che se comprate gli altri libri siete delle mentecatte]

Se la cucina intesa nei suoi molteplici aspetti può simpaticamente [simpaticamente!] interessare una signora, questo interesse è tanto maggiore nella pasticceria, la quale è un’arte così piacevole, delicata e fine che sembra ideata per gentili mani di donna [quindi voi, che c’avete le mani tozze, sgraziate e screpolate, niente, non ce la potete fa’, comprate la crema pronta, le sfogliatine Vicenzi e fate il millefoglioline]

E’ qui che la genialità e il buon gusto di una signora [mica i vostri… che tanto non ci sono; quelli di “una signora”] possono trovare la loro migliore espressione, specie per quel che riguarda la sobria decorazione di dolci o di gelati [oh Ada Ada… se tu avessi visto il 2012 e il proliferare delle Cake Designers, di “sobria decorazione” temo avresti poco da dire] l’artistica maniera di accomodare per un buffet torte, paste dolci o pastine, e via dicendo [tanto che ve le elenco a fa’… non siete capaci!]

Conoscendo per la lunga esperienza fattane [mica come certi che scrivono dozzine di pagine di fuffa. Io la so.] l’importanza che può avere in famiglia la confezione di una buona pasticceria [ho salvato più matrimoni io con una crostata…] abbiamo accordato a questo capitolo un più ampio svolgimento, così da mettere in grado le nostre lettrici di eseguire agevolmente qualunque preparazione, anche la più difficile [leggasi: vabbè che siete delle inette debosciate, ma tra trentamila ricette, UNA che riuscite a fare, la troverete… no?! Devo mettere la ricetta del millefoglioline di crema pronta?]

Chissà a che si doveva questo simpatico cappello nient’affatto risentito.

Forse erano usciti i dati della classifica vendite.

Annunci

Una Risposta to “no ma non è permalosa”

Trackbacks/Pingbacks

  1. La pasticceria è un’arte per pochi. « dabogirl - 23 aprile 2012

    […] Ada, come sappiamo, ci teneva ad iniziarci alla fine arte della pasticceria. Così, con polso duro, metodo “ti […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: